Lamezia Terme bimba di nove anni muore dopo una banale operazione alle tonsille

Intervento tonsille,morta una bimba
Lamezia Terme, sospetto caso malasanità

Una bambina di nove anni è morta dopo un’operazione alle tonsille nel reparto di otorinolaringoiatria a Lamezia Terme. La piccola, Sara M., secondo quanto riportano i quotidiani regionali della Calabria, era stata dimessa mercoledì, ma nel weekend si è sentita male e sabato è deceduta improvvisamente. Anche il padre della bimba, nel 2003, è morto per un presunto caso di malasanità, ma l’indagine venne archiviata.

Per far luce sulla vicenda e chiarire le cause del decesso della bimba, sul corpicino verrà eseguita l’autopsia disposta dalla Procura di Lamezia Terme.

La bambina di Filadelfia (Vibo Valentia) è stata operata lunedì 21. Due giorni dopo, mercoledì, i medici l’hanno dimessa. La piccola, però, tornata a casa non si è sentita bene e il venerdì la madre l’ha riaccompagnata in ospedale, dove è stata visitata nuovamente. Per i medici, però, era tutto normale e la piccola è stata così rimandata a casa. Sabato sera, una nuova ricaduta. Sara è stata portata d’urgenza in ospedale dove però è giunta morta.

Subito dopo la vicenda, la madre della bambina ha presentato una denuncia alla polizia che ha sequestrato la cartella clinica su disposizione della Procura.

Il padre, morto anche lui per un caso sospetto di malasanità, nel 2003, accusando dolori al petto, si era recato nell’ospedale di Vibo Valentia dove fu visitato e dimesso. Il giorno dopo morì per un infarto.

da TGCOM

I commenti sono chiusi.