Liz Taylor arriva in ritardo al suo funerale di un quarto d’ora

Broadway stasera spegnerà le luci
Liz Taylor in ritardo al suo funerale per scelta

La cerimonia funebre e’ iniziata 15 minuti dopo l’orario previsto per una espressa volonta’ dell’attrice che aveva chiesto di arrivare in ritardo al proprio funerale.

L’attrice e’ stata seppellita ieri a Los Angeles in una cerimonia privata che si e’ svolta i giorno dopo la sua morte, come vuole la religione ebraica alla quale si era convertita in giovane eta’.

Non piu’ di una quarantina di persone hanno presenziato alla funzione, tenuta segreta sino all’ultimo. La star di Cleopatra e La gatta sul tetto che scotta e’ stata sepolta al Forest Lawn memorial park di Glendale, lo stesso che ospita l’amico Michael Jackson e molte altre stelle del cinema, da James Stewart, a Clark Gable, da Errol Flynn, a Humphrey Bogart e Spencer Tracy.

La cerimonia funebre e’ iniziata 15 minuti dopo l’orario previsto per una espressa volonta’ dell’attrice che aveva chiesto di arrivare in ritardo al proprio funerale.
La notizia pone fine alle speculazioni che volevano la Taylor forse sepolta in Galles, nella cappella della famiglia di Richard Burton per una promessa che la coppia si era fatta ai tempi del loro secondo matrimonio, secondo la quale, sposati o meno, i due avrebbero voluto essere tumulati insieme.
Nei prossimi giorni, ma la data non e’ stata ancora comunicata, si terra’ una cerimonia aperta al pubblico.

Elizabeth Taylor si era convertita all’ebraismo nel 1959, poco prima del suo quarto matrimonio, con il cantante ebreo Eddie Fisher.
Questa sera le numerose luci di Broadway a New York saranno spente, in segno di lutto per Elizabeth Taylor.

da rainews24.it

I commenti sono chiusi.