Lo sfogo di Eto’o contro un giornalista che critica il Camerun video

La furia di Eto’o travolge un giornalista

Non fatelo arrabbiare in campo, altrimenti vi punirà con una raffica devastante di gol che vi lascerà senza fiato. Ma non fatelo arrabbiare fuori dal rettangolo di gioco, soprattutto non toccategli affetti personali o il suo Camerun.
Potreste essere investiti dalla sua ira. Stiamo parlando ovviamente di Samuel Eto’o, attaccante dell’Inter, e capitano dei Leoni Indomabili, che si è letteralmente mangiato vivo un giornalista che ha avuto la sciagurata idea di attaccare i giocatori dopo la sconfitta col Senegal (1-0) nelle qualificazioni per la Coppa d’Africa 2012.

Una domanda che ha toccato direttamente l’orgoglio del bomber nerazzurro, leader carismatico del Camerun e simbolo di un intero continente. Il giornalista è stato travolto dalla furia di Eto’o che ha poi ricevuto anche diversi applausi da parte degli altri presenti..

QUESTA, invece, LA TRADUZIONE – “Sono sorpreso, caro amico, perché lei riesce a farsi notare solo in maniera negativa- ha tuonato Eto’o, che poi ha rincarato la dose – Mi ascolti bene, quando si gioca come abbiamo fatto stasera, dovreste solo dire grazie perché era da tempo che non giocavamo così. Mi domando a questo punto se lei sia camerunese e se ha visto la stessa partita che ho visto io. Inoltre, ho intenzione di parlare al suo padrone perché non merita di lavorare per loro …. Ho 30 anni, ho vinto tutto in carriera, salvo la coppa del Mondo. Persone come lei non meritano di esistere, lei e certi giornalisti non volete bene all’Africa, non volete che cresca; non volete che il Camerun cresca. Siete sempre negativi, pessimisti: cercate di cambiare…”

I commenti sono chiusi.