Maltempo in Francia morti Xynthia

Venti fino a 150 chilometri orari e inondazioni hanno provocato il disastro
in Bretagna e nella parte centrale del Paese. Un milione senza elettricità
Maltempo, in Francia 16 morti
per la violenta tempesta Xynthia

 	xynthia_tempesta5E’ di almeno 16 morti il bilancio delle vittime dal maltempo in Francia, in particolare della violenta tempesta Xynthia che da ieri ha colpito il Paese, in particolare Normandia e Bretagna. Tra le vittime anche un bambino di 10 anni.

Lo riferiscono le versioni online dei quodidiani francesi. Un milione di famiglie sono prive di energia elettrica. Ritardi fino a due ore per i treni; inattiva la stazione di Bordeaux. Annullati finora 70 voli da Air France nell’aeroporto parigino di Roissy. A provocare i danni peggiori, il vento, che soffia fino a 150 chilometri l’ora, e le inondazioni sulle coste. Si preannuncia un disastro peggiore di quello avvenuto nel 1999, quando morirono 92 persone a causa della tempesta e delle inondazioni.

La profonda depressione sub-tropicale è partita sabato da Madeira, in Portogallo, puntando verso il Nord; in serata è entrata nel Golfo di Biscaglia, passando poi in Bretagna da dove partirà lentamente verso il Mare del Nord. Battezzata Xynthia, la tempesta ha raffiche di vento tra i 130 e i 150 chilometri orari, ma raffiche più violente (fino a 150 km/h) sono state registrate nell’estuario della Loira, nella Gironda e sui Pirenei. Le autorità hanno raccomandato estrema cautela a chi vuole mettersi in viaggio. In Vandea, una delle zone più colpite, molte persone si sono arrampicate sui tetti per sfuggire alla furia dell’acqua. In Bretagna sono state evacuate una dozzina di case, allontanati anche i pazienti di una casa di cura vicino Guingamp.

da repubblica.it


I commenti sono chiusi.