Marco Travaglio editoriale di lunedì 18 agosto 2014 ma mi faccia il piacere

vanity_fair_marco_travaglio2Ma mi faccia il piacere

TotoL’alternativa. “Senza di noi il Paese nel burrone” (Angelino Alfano, Corriere della sera, 10-8). Quindi la scelta è: o Alfano o il burrone. Per dire come siamo messi. Varchi. “L’articolo 18? Noi apriamo i varchi” (Angelino Alfano, Ncd, ministro dell’Interno, Corriere della sera, 15-8). Tipo il varco da cui se n’è andato il suo cervello. Levategli il vino/1. “Angelino Alfano cerca visibilità. I suoi sono soddisfatti del risultato: ‘Vediamo il bicchiere mezzo pieno’” (La Stampa, 12-8). Ah, ecco, s’è pure messo a bere. Levategli il vino/2. “Siamo la coscienza critica della maggioranza, come nella prima Repubblica faceva Ugo La Malfa, che indicava ai grandi partiti le linee guida della modernizzazione” (Fabrizio Cicchitto, Ncd, La Stampa, 12-8).

Ecco che cos’erano quegli smottamenti dalle parti della tomba di Ugo La Malfa.   Interceptor. “Alitalia, la sfida è intercettare quindici milioni di turisti” (La Stampa, 10-8). O almeno intercettare chi l’ha gestita così bene negli ultimi trent’anni.   A’ la carte. “Non prendo ordini dall’Ue” (Matteo Renzi, La Stampa, 10-8). Solo da Verdini.   Il Tavecchio che avanza. “Mi hanno trattato peggio dell’assassinio di Kennedy” (Carlo Tavecchio, neopresidente della Federcalcio, 3-8). Per punirlo meglio, anziché ammazzarlo come Lee Harvey Oswald, l’hanno lasciato perfidamente in vita.   Frattintruppen. “Non possiamo restare a guardare. L’Italia mandi i suoi aerei in Iraq” (Franco Frattini, ex ministro degli esteri del governo Berlusconi, Libero, 12-8). Così gli jihadisti, se non in guerra, moriranno almeno dal ridere.   Cicchitruppen. “L’Europa si decida, noi siamo pronti. Se un intervento armato diventa necessario, non ci tiriamo indietro” (Fabrizio Cicchitto, Ncd, presidente della commissione Esteri della Camera, Libero,13-8). P2 contro Jihad: potrebbe funzionare.   Lui pensava. “Francamente pensavo che gli 80 euro avessero più effetto. Ma bisogna pensare cosa sarebbe successo se non ci fossero stati” (Graziano Delrio, La Stampa, 15-8). Non avremmo gettato dalla finestra 10 miliardi e Renzi non avrebbe vinto le elezioni europee col 40,8 per cento.

Nessuno mi può giudicare. “In un contesto di sospetti e accuse, nessun uomo può ergersi a giudice e men che meno pronunciare condanne” (mons. Giuseppe Piemontese, vescovo di Terni, ai funerali di con Pierino Gelmini, morto mentre era imputato per molestie sessuali su dieci ospiti della sua comunità, Corriere della sera, 15-8). Allegria, liberi tutti: ricchi premi a chi svaligia per primo l’appartamento del vescovo di Terni.   Expo Mazzette 2015. “La Cina guarda a Milano. Romiti ambasciatore dell’esposizione 2015” (Corriere della sera, 12-8). Un pregiudicato per le tangenti Fiat ambasciatore del Made in Italy è proprio quel che vuole. Per competenza specifica.   Mai più senza. “Il centrodestra va rifatto. Ma senza il Cav non si può” (Pierferdinando Casini, Libero, 15-8). Senza Casini, invece, pare di sì.   Che due marò. “L’Italia e la diplomazia tranquilla. Si riapre il dialogo sui due marò” (Corriere della sera, 13-8). Una volta si diceva “non combinare una mazza”. Ora si chiama “diplomazia tranquilla”. Le pazze risate. “Via l’articolo 18 e sforiamo il 3%” (Enrico Zanetti, Scelta civica, sottosegretario all’Economia, Libero, 14-8). Ma sì, dai, facciamo gli scherzi. Suoniamo ai campanelli e scappiamo. E poi la gara di rutti.   Poveri martiri. “Quei poliziotti del caso Uva abbandonati e poi linciati. Sei agenti e un carabiniere rinviati a giudizio per la morte dell’uomo fermato nel 2008” (il Giornale, 27-7). Vuoi vedere che li ha linciati Giuseppe Uva un attimo prima di suicidarsi?   Spending review. “Povera Italia: un immigrato costa il doppio di un agente” (il Giornale, 27-7). Per risparmiare, gli immigrati potrebbero inseguirsi da soli.   Il merlo trombettiere. “(Quella di Alessandro Di Battista, ndr) è una grandine di acronimi, sigle e nomi che piovono come droni: i Paesi dell’ALBA, il Ttip, l’Iraq Petroleum Company, Qasim, le sette sorelle, il Desert storm, Al-Bakr… È insomma una specie di parodia del linguaggio da Foreing Office a cura di Beppe Grillo, un goliardico copia-incolla a chi questi jihadisti a 5 stelle si appoggiano, la sola prosa scritta fuori dal web che frequentano: Travaglio è il loro Althusser” (Francesco Merlo, la Repubblica, 17-8). Domandare al Merlo quando mai il sottoscritto si sia occupato di jihadisti dell’Isis, Paesi dell’ALBA, Ttip, Iraq Petroleum Company, Qasim, sette sorelle, Al-Bakr…, al punto di essere copiato e incollato dai jihadisti a 5 stelle, sarebbe superfluo: Merlo non sa quel che scrive Merlo, figurarsi se sa quel che scrivono gli altri. Semplicemente lo chiamano per i servizietti più bassi, quelli che anche i topi di fogna rifiutano di sbrigare. E lui accetta sempre, voluttuosamente. Alla sua età, ancora non si capacita che esistano giornalisti molto letti. Lui è molto letto da Giuliano Ferrara. Cioè da nessuno.

Da Il Fatto Quotidiano del 18/08/2014. Marco Travaglio via triskel182.wordpress.com

I commenti sono chiusi.