Maryland Omicidio suicidio morti Barbara Giomarelli, 42 anni nata a Siena biologa riceratrice il figlio Samuel di pochi mesi e il marito Benyam Asefa 40 anni

barbara giomarelliOmicidio-suicidio nel Maryland
Morta ricercatrice senese
In casa trovati il marito, la donna e il bimbo di pochi mesi. A dare l’allarme l’altra figlia di 5 anni

FIRENZE – Sono da poco passate le 20 quando suona il campanello. Alla porta c’è una bimba di 5 anni, spaventata. Chiede aiuto e dice che nella sua famiglia sono tutti morti. La tragedia si è appena consumata nella casa accanto. Fra le vittime una biologa ricercatrice di 42 anni, Barbara Giomarelli, nata a Siena e residente nel Maryland. È rimasta uccisa, insieme al figlio Samuel di pochi mesi e al marito 40enne, Benyam Asefa, originario del Kenya, in quello che, secondo lo sceriffo della Contea di Frederick sembrerebbe un «caso di omicidio-suicidio». Anche se sulla dinamica rimangono ancora molti dubbi, i familiari della donna italiana, hanno confermato la notizia della morte. Gli stessi familiari sono in costante contatto con l’Ambasciata e il Consolato italiano a Baltimora.
Omicidio-suicidio, muore senese in Maryland

A dare l’allarme ai vicini di casa è stata l’altra figlia. Lo sceriffo ha raccontato che la piccola ha sentito i genitori litigare e si è nascosta prima che cominciassero gli spari. Probabilmente c’è proprio una lite all’origine del delitto. La piccola ha chiesto aiuto ai vicini di casa e subito sono stati allertati gli agenti locali. Una volta entrati nella casa hanno scoperto i corpi senza vita dei suoi familiari. Dentro la stanza è stata trovata una pistola. Il capitano della polizia Tim Clarke ha spiegato che la dinamica dell’incidente è ancora confusa poiché per ora l’unica testimone è la bambina di 5 anni. «Stiamo cercando di mettere insieme i dettagli – ha detto Clark – Il problema è che la bimba è gravemente traumatizzata, quindi stiamo cercando di limitare le domande per non crearle altri traumi».

da corriere.it

I commenti sono chiusi.