Matia Bazar ritorna con Conseguenza logica video

Conseguenza logica’, cd reunion Matia Bazar
Il nuovo album del gruppo con il ritorno di Silvia Mezzanotte, andata via cinque anni fa

ROMA – Esce domani in tutti i negozi di dischi l’ultima fatica dei Matia Bazar: ‘Conseguenza logica’. Un nuovo progetto artistico, che vede il ritorno nella band di Silvia Mezzanotte, cantante dalla grande versatilità vocale, uscita dal gruppo 5 anni fa per intraprendere una carriera da solista. L’album nasce così, da un incontro casuale e dalla conseguente reunion artistica dei quattro.

“Il disco è una conseguenza del fatto che ci siamo incontrati – spiega Silvia -: un incontro assolutamente casuale, all’aeroporto di Roma. Abbiamo riso, parlato. E un mese dopo eravamo tutti insieme in studio a lavorare”. Da qui il gioco di parole che dà il titolo al cd, al singolo radiofonico, che ne anticipa l’uscita, e al tour, che partirà all’inizio dell’estate. L’incontestabile esperienza creativa di Piero Cassano, Giancarlo Golzi e Fabio Perversi, elementi storici del gruppo, si unisce nuovamente alla versatilità vocale di Silvia per dare vita a un progetto artistico di respiro internazionale: 13 tracce inedite dal pop sofisticato, scritte in gran parte dalla coppia Piero Cassano e Adelio Cogliati (la stessa che ha firmato molti successi di Eros Ramazzotti) e che, per la prima volta, affianca Giancarlo Golzi nella composizione dei testi. Da sottolineare l’apporto di Fabio Perversi, Beppe Andretto, Massimo De Divitiis de ‘I Neri per Caso’ e la collaborazione di Massimiliano Pani.

Tema portante, l’amore, con le sue innumerevoli sfumature e le imprevedibili trasformazioni dei sentimenti che conducono alla felicità. Ma inevitabilmente, spiega ancora Silvia, “in queste canzoni ci sono anche le nostre storie di vita”. I Matia Bazar parlano anche della loro carriera, più che trentennale, “siamo stati un gruppo che ha dato al pubblico delle canzoni, che la gente ha fatto sue – osserva Piero Cassano – un gruppo da grandi singoli. E senza dubbio un gruppo da guinness. Pensate a quanti sono entrati e usciti dal gruppo. Ma siamo ancora qui e siamo nel cuore della gente”. Nel corso della loro lunga vita professionale non potevano mancare ovviamente dei curiosi aneddoti. Come quello accaduto nel 1984, durante un tour in Russia. “Abbiamo avuto come accompagnatore Putin, che all’epoca lavorava nel Kgb – racconta Giancarlo -: era proprio lui. Una cosa incredibile a pensarci adesso. Uno degli uomini più potenti del mondo, con noi in tour, seduto in fondo al pullman. Ci ha accompagnato per tutta la durata del viaggio”. In occasione della presentazione del disco, che uscirà su etichetta Bazar Music, il gruppo sarà in alcune città italiane per delle giornate tematiche, i ‘Matia Day’ che coinvolgono tv e radio per raccontare il nuovo progetto.

di Arabella Marconi da Ansa.it

I commenti sono chiusi.