Mercedes Contact Me lo store virtuale

mercedes e230 e bay rottame 02Arriva il concessionario online strategia Mercedes contro la crisi
L’INIZIATIVA “CONNECT ME” GIÀ SPERIMENTATA AD AMBURGO PER LO STORE VIRTUALE. DECISIVO IL CONTRIBUTO DELLA RETE UFFICIALE, DISPONIBILI I MODELLI DELLA CLASSE A, B, CLA E CLS

I Milano l faticoso esercizio della caccia al cliente con il passare del tempo si è evoluto in molti modi e, in tempi più recenti, ha dovuto premere più del solito l’acceleratore della fantasia per cercare di contrastare la stagnazione (quando va bene) delle vendite. Da questo punto di vista Internet offre opportunità enormi che sono solo parzialmente esplorate, soprattutto per la difficoltà di individuare iniziative che si aggiungono senza interferire agli altri canali di comunicazione. Non solo; la prudenza quando si tratta di vendere on line è d’obbligo, perché bisogna fare i conti con la realtà della rete di vendita reale, le sue regole e i suoi meccanismi che non possono essere disturbati da iniziative in concorrenza. La Mercedes-Benz sembra aver trovato la soluzione in equilibrio fra prassi e innovazione che cerca da tempo e sta sperimentando (attualmente presso un concessionario di Amburgo) la piattaforma di vendita “Mercedes- Benz connect me”. La metodologia proposta da Stoccarda si basa su una specie di store virtuale nel quale vengono offerti dei pacchetti auto+servizi preconfezionati che riguardano al momento Classe A, B, CLA e CLS Shooting Brake. Modelli scelti proprio nella prospettiva di rivolgersi a un pubblico che non è quello tradizionale della Stella, ma più giovanile e relativamente alternativo, al quale in caso di acquisto sarà anche attribuito un omaggio in linea con il target presunto: dalla disponibilità di un’auto fuoristrada
o spider per un weekend, ai biglietti per manifestazioni sportive, ai buoni per corsi di guida sicura. La schermata sul sito Internet Mercedes per la scelta del modello e la sua configurazione Disponibili i modelli della Classe A, B, CLA e CLS

Daniele P. M. Pellegrini da repubblica.it

I commenti sono chiusi.