Michele Serra la Cazzata Accidentale l’assessore della provincia di Milano Roberto Cassago che stappa lo spumante e rovina un dipinto da l’amaca di giovedì 22 gennaio 2014

michele serra 2L’AMACA del 23/01/2014

Di qualunque partito sia, merita la più sentita solidarietà l’assessore della provincia di Milano Roberto Cassago, che stappando una bottiglia di spumante ha inavvertitamente bucato una tela del Settecento, e deve ripagare il danno. Cassago è il tipico artefice della Cazzata Accidentale, una sorta di evento astrale (voglio dire, indipendente dalla volontà umana) che arriva a coprirci di ridicolo senza tenere in alcun conto meriti e demeriti. Non conta che egli sia un genio o un cretino, uno scrupoloso servitore del popolo o un cinico demagogo: conta che il Caso abbia deciso di ridicolizzare proprio lui, non altri, con la stessa distratta casualità con la quale quel tappo, piuttosto che rimbalzare su una parete, ha violato un dipinto. Credo fino a un certo punto nell’origine inconsciamente dolosa del lapsus, dell’incidente, del gesto maldestro. Credo nella sovranità del Caso, dunque del caos. Può capitare a chiunque: al giornalista cui sfugge una minchiata in buona fede, al politico che proprio durante il comizio decisivo ha la cerniera lampo abbassata, all’innamorato colto da dissenteria proprio la sera dell’appuntamento fatale. Siamo fragili. Siamo ridicoli.
Proprio per questo meritevoli di compassione.

Da La Repubblica del 23/01/2014. Michele Serra via triskel182.wordpress.com