Michele Serra l’Amaca di sabato 25 gennaio 2014 Quell’animoso eccentrico di Pietro Marzotto che vuole cancellare Silvio Berlusconi dal novero dei Cavalieri del Lavoro

pietro marzottoL’AMACA del 25/01/2014 (Michele Serra).

I giornali ne parlano come di un animoso eccentrico che si è messo in testa, chissà per quale fisima, la più bizzarra delle idee: cancellare Silvio Berlusconi dal novero dei Cavalieri del Lavoro. Effettivamente il conte Pietro Marzotto ha dalla sua la più inconsistente delle pezze d’appoggio: lo Statuto, insomma le regole di quel club di industriosi e di facoltosi del quale è egli stesso un illustre membro. Ma l’argomento è francamente capzioso: non lo sa, il conte, che in Italia niente è meno vincolante delle regole, specie da quando il Cav per antonomasia le ha declassate, con grande favore popolare, a fastidioso impiccio, se non a subdola trama degli invidiosi per impedire il successo degli abili e dei disinvolti? Appigliarsi alle regole qui in Italia è davvero una debolezza da vecchio signore, caro Marzotto. Cose da minoranza che borbotta nel suo angolino; nella migliore delle ipotesi la giudicheranno un patetico uomo di altri tempi; nella peggiore — stia attento — uno snob. Nella peggiorissima: un radical-chic.

Da La Repubblica del 25/01/2014.  michele serravia Triskel182.wordpress.com

I commenti sono chiusi.