Michele Serra l’amaca di venerdì 24 gennaio 2014 una piccola storia che spiega perchè siamo nella mela

michele serra 2L’AMACA del 24/01/2014
Un breve e inesorabile paradigma di ciò che siamo come comunità nazionale era contenuto nel piccolo resoconto (una lettera a Repubblica pubblicata ieri) di un ex amministratore di una cittadina ligure. Lo riassumo: giunta di sinistra eletta fortunosamente grazie alle divisioni della destra. Primo piano regolatore nella storia di quel comune (e siamo nel 1994!!) per arginare la cementificazione. Lavoro efficace e non troppo costoso sul territorio (fossi ripristinati, sistemazione del litorale) per riassestare il regime delle acque. I risultati sono due: il primo è che non ci sono più state alluvioni. Il secondo è che la giunta non è stata rieletta.La morale è spietata ma inevitabile: lo stop alla cementificazione lede una fiorente rete di interessi privati. Ed è, questo, un “danno” immediatamente calcolabile. Quanto all’interesse pubblico, l’evidente beneficio anche economico (territorio più integro e sicuro, vite umane risparmiate) non è invece quantificabile che sul medio-lungo periodo. E dunque, poiché la maggioranza dei cittadini vota per proteggere le proprie tasche oggi, e infischiandosene del domani, il modo migliore per perdere le elezioni è anteporre il bene comune ai porci comodi dei singoli, e una
generosa idea del futuro al gretto rendiconto del presente.

Da La Repubblica del 24/01/2014. da Michele Serra via triskel182.wordpress.it

I commenti sono chiusi.