Microsoft progetta l’ascensore intelligente che va al piano che vuoi senza dirglielo ……

microsoft-surfaceL’ascensore intelligente sa a che piano vai
Lo sta testando Microsoft: l’intelligenza artificiale è oggi il «maggior focus» per la compagnia

La casa «smart» è la nuova frontiera dell’hi-tech. Dopo il termostato di Google , arriva un ascensore intelligente in grado di condurci al piano desiderato senza bisogno di spingere alcun pulsante. È uno degli orizzonti che Microsoft sta esplorando – nonché sperimentando – nel suo laboratorio sull’intelligenza artificiale. Settore di ricerca, ha sottolineato Peter Lee, capo di Microsoft Research, in un’intervista a Bloomberg , che è al momento il «maggior focus» per la compagnia.

Le applicazioni dei sistemi di intelligenza artificiale spaziano dall’assistente virtuale all’ascensore `smart´, ha spiegato Lee. Quest’ultimo consiste in un ascensore che ha «osservato» per tre mesi le azioni dei suoi utilizzatori (i dipendenti di un ufficio), grazie all’ausilio di sensori ma senza alcun software di riconoscimento facciale. In questo periodo di tempo la sua `intelligenza artificiale´ ha «imparato» i comportamenti delle persone e ha cominciato a capirne le intenzioni. La fase di apprendimento è stata poi interrotta e il sistema è stato in grado di controllare l’ascensore e comportarsi di conseguenza alle abitudini di chi lo utilizzava.

Solo qualche giorno fa il Wall Street Journal ha riportato la notizia di un brevetto ottenuto da Amazon, gigante dell’e-commerce, per la «consegna preventiva»: in pratica per spedire pacchi prima ancora che i clienti abbiano cliccato su «Compra». Un metodo che si basa sui precedenti ordini dei clienti, sulle ricerche sul suo portale, sulle `liste desideri´, sugli articoli salvati nel `carrello´ virtuale e perfino su quanto tempo il cursore dell’utente indugia su un prodotto.

I commenti sono chiusi.