Mika con la tv sono libero faccio X Factor e the voice in Francia e coi soldi faccio la musica che voglio

mikaMIKA: “A X-FACTOR MI SENTO LIBERO”. ESCE
‘SONGBOOK VOL. 1’ SOLO PER IL MERCATO ITALIANO

MILANO – Nove anni di musica e di vita nel segno del pop, riassunti in una raccolta che porta il titolo di Songbook Vol.1. L’operazione discografica è quella firmata da Mika, camaleontico principino del pop e ormai lanciatissimo giudice da talent show televisivo, che martedì torna in scena con un album pensato appositamente, e unicamente, per il mercato italiano.

«Non si tratta di un best of – ha raccontato lui, di passaggio oggi a Milano per presentare il nuovo arrivato – ma piuttosto di una collezione di brani che riassumono i miei ultimi nove anni di lavoro e di vita. Mi piacerebbe negli anni poter riassumere altri periodi con un volume 2, 3, 4. Certo, chi non ha mai ascoltato la mia musica penserà che sono completamente pazzo».
In sostanza, il nuovo album contiene 15 successi internazionali scritti dall’artista inglese dall’inizio della sua carriera, da Grace Kelly a Celebrate, passando per Relax (Take It Easy), Rain e molte delle altre sue canzoni più conosciute. «Da quando ho cominciato a fare musica – commenta – ho sempre cercando di non ripetermi, andando da un estremo all’altro e lasciando sempre una forte impronta sui miei prodotti. A 50 o 60 anni vorrei avere tanti album che raccontano diversi periodi della mia vita».
Nel disco ci sono anche due successi del passato, Origin Of Love e Happy Ending, rifatti in modo differente, oltre a tracce mai messe su disco e un paio di duetti, uno con Chiara che lo scorso anno ha vinto la versione italiana di X Factor (Stardust), e uno con Ariana Grande (Popular Song).
«Sto lavorando tanto in televisione – ha confessato il giudice del talent show di casa Sky, che l’anno prossimo debutterà anche sui banchi di The Voice in Francia – perché questa popolarità mi rende libero di fare la musica che mi piace». A proposito di X Factor, nei piani futuri di Mika potrebbe anche esserci una canzone scritta con il collega Morgan. «Abbiamo già scritto qualcosa – dice il cantante – ma non riusciamo a finire il lavoro. Ho una grande stima di Morgan che è un artista di grande talento. Ha la musica in ogni parte del corpo».
di Carlo Mandelli da ilmessaggero.it

I commenti sono chiusi.