MIrano morta Carla Pegoraro 65 anni investita ad Ognissanti davanti alla Chiesa di ZIanigo

ambulanza 5Esce da messa, investita da un’auto
in retromarcia: morta una 65enne
Carla Pegoraro, 65 anni, deceduta dopo una settimana
dal ricovero: era stata sbalzata a terra il 1° novembre

MIRANO – Carla Pegoraro non ce l’ha fatta. La 65enne investita il giorno dei Santi davanti alla chiesa di Zianigo è morta dopo il ricovero d’urgenza all’ospedale all’Angelo di Mestre.
Troppo gravi le ferite riportate dallo scontro violento con un’auto e dalla successiva caduta a terra.
L’episodio era capitato alle ore 11 in via Varotara: la gente stava uscendo da messa, la donna è stata sbalzata a terra da una macchina che procedeva in retromarcia. L’anziana stava attraversando la strada sulle strisce pedonali davanti alla cartoleria del paese, in quel momento un giovane del posto alla guida di una Ford C-Max stava facendo retromarcia alla ricerca di un parcheggio.
La macchina non correva a grande velocità ma l’impatto è stato comunque violento.
La donna ha sbattuto la testa sull’asfalto e pare abbia subito perso i sensi, immediato l’arrivo dell’ambulanza e di una pattuglia dei Carabinieri di Mirano. Vista la gravità delle sue condizioni i medici hanno deciso di non passare nemmeno per il Pronto Soccorso di Mirano correndo all’Angelo di Mestre. La donna è stata ricoverata con il codice rosso, ma il suo quadro clinico era già compromesso in partenza. Carla Pegoraro viveva da sola in via Cavin di Sala ed era molto conosciuta nella frazione.
Ora si attende il nullaosta per fissare la data del funerale.
È il secondo incidente mortale in pochi mesi nel centro di Zianigo: a giugno davanti al parco di Villa Bianchini perse la vita il 68enne Gianni Cazzin, residente sempre a Zianigo, finito fuori strada a causa di un malore.
di Gabriele Pipia da gazzettino.it

I commenti sono chiusi.