Miss Italia si farà a Montecatini Terme

Miss Italia verso Montecatini

Montecatini Terme è la candidatura unica che è stata proposta dagli organizzatori del concorso Missi Italia alla Rai. “Ho indicato alla Rai che la località prescelta è Montecatini Terme”, ha detto Patrizia Miragliani. Adesso il Comune di Montecatini prenderà contatti con la Rai per la definizione.

Montecatini Terme è stata scelta dal concorso per le finali nazionali di Miss Italia in programma per settembre tra decine di candidature di altre città. A Montecatini dovrebbero svolgersi quindi anche le prefinali nazionali di fine agosto. Tra le novità del concorso la “taglia 44″ (che è anche un contributo alla lotta all’anoressia”, ha detto Patrizia Mirigliani), la possibilità di partecipare alle finali di Miss Italia in tv solo per ragazze maggiorenni.

La scelta di Montecatini Terme come candidata unica, ha spiegato Patrizia Mirigliani, è dovuta in particolare a fattori logistici e alle strutture: “Montecatini ha una dimensione vivibile e non ci sono molti spostamenti da fare per le ragazze, poi c’é la poi vicinanza a città d’arte come Firenze, la ricettività alberghiera”. Ma a colpire gli organizzatori, aggiunge, è stata la “determinazione del sindaco Giuseppe Bellandi che ha dimostrato obiettivi molto chiari, esprimendo ammirazione e amore per il concorso: sono questi gli elementi al primo posto per accettare l’invito che ci hanno rivolto”. “Certo, mi sarebbe piaciuta una Miss Italia itinerante – ha poi detto riferendosi alla candidatura delle altre città – ma a noi servono matrimoni che hanno bisogno di una certa durata”.

Se ci sarà il sì della Rai il “matrimonio” con Montecatini dovrebbe durare almeno tre anni. Tra le novità la “taglia 44” ha suscitato molta attenzione specialmente negli Usa e segna anche un “cambiamento totale” del costume ma, spiega Patrizia Mirigliani, “é pure un contributo alla lotta all’anoressia. la bellezza e anche taglia 44, che tra l’altro è la più venduta nei negozi di abbigliamento”. Alle finali televisive sono ammesse solo ragazze che abbiano compiuto 18 anni entro il 10 settembre di quest’anno: “Serve maturità per affrontare gli impegni successivi che attendono Miss Italia dopo il titolo: dai talk show al mondo dello spettacolo. Vogliamo valorizzare una donna completa”.

SINDACO MONTECATINI, CORONATO SOGNO, ORA AL LAVORO “Montecatini Terme è la nuova casa di Miss Italia”. Così il sindaco della città termale, Giuseppe Bellandi, commenta la notizia con cui Patrizia Mirigliani, organizzatrice della kermesse, ha definito Montecatini candidata unica proposta alla Rai per ospitare il concorso. “Sono contento – dice Bellandi – di una scelta che corona un sogno: una trattativa lunga, ma emozionante, che porterà alla città prestigio e possibilità di promozione. D’altra parte la gioventù, la bellezza e l’intelligenza si sposano perfettamente con quanto siamo in grado di offrire: le terme, il benessere e la salute”. Ma “candidatura unica” ancora non vuol dire definitiva assegnazione. E questo il sindaco lo ha ben chiaro. “Abbiamo puntato sui grandi eventi – dice Bellandi – e i risultati ci stanno dando ragione. I mondiali di ciclismo del 2013 li abbiamo già ottenuti, ora lavoreremo duramente per avere anche Miss Italia. Ma non partiamo certo da zero, in quanto sono settimane che ci dedichiamo a questo importante obiettivo. E sono estremamente fiducioso: dietro a questo sogno abbiamo infatti già coagulato l’interesse di tutta la città e di tutte le categorie economiche, che sono state fondamentali nel sostenere il nostro sforzo”. Il budget destinato alla manifestazione si aggira attorno al milione di euro più le tante ospitalità alberghiere. L’accordo dovrebbe prevedere una durata triennale. “C’é già il forte impegno delle istituzioni e delle categorie – spiega Bellandi – e ora che abbiamo la certezza della candidatura ci muoveremo per trovare anche gli sponsor. Cercheremo di assolvere tutti gli impegni, confidando anche nell’aiuto e nella comprensione di chi ci ha scelto. Per questo ringrazio Patrizia Mirigliani per la fiducia nei nostri confronti”. Il progetto è quello di coinvolgere nell’evento tutta la città, dagli stabilimenti termali al Teatro Verdi fino al Palaterme, dove si svolgeranno le serate finali. “E’ uno dei massimi eventi a livello nazionale e Montecatini se lo merita”, conclude il sindaco.
da  gazzettadelsud.it

I commenti sono chiusi.