Molti caffè contro il cancro alla prostata ?

Cancro alla prostata: meno rischi per chi beve molto caffè

Maria Brenna

Molti studi scientifici si sono concentrati sui benefici del caffè, una delle bevande più famose al mondo. Secondo ricercatori svedesi il consumo di caffè sarebbe associato ad un minore rischio di ictus nelle donne e ad una riduzione dell’incidenza del tumore al seno ER negativo.

L’ultima ricerca, pubblicata sul ‘Journal of the National Cancer Institute’, arriva dagli Stati Uniti, precisamente dall’Università di Harvard dove un gruppo di esperti, guidati da Kathryn Wilson, ha studiato la relazione tra consumo di caffè e cancro alla prostata.

Dallo studio, condotto per 20 anni su quasi 50mila uomini, è emerso che i partecipanti abituati a bere almeno sei tazzine di caffè al giorno avevano il 20% di probabilità in meno di sviluppare un cancro alla prostata.

Inoltre i bevitori di caffè hanno mostrato il 60% di possibilità in meno di morire a causa di questa malattia. I ricercatori sostengono che anche il caffè decaffeinato produca gli stessi effetti. Pare infatti che i benefici descritti non siano da associare alla caffeina, ma agli antiossidanti. Lo studio ha bisogno di ulteriori indagini a conferma dei risultati ottenuti e dunque – precisano gli autori – non vuole essere un invito a cambiare le proprie abitudini, soprattutto per chi non beve abitualmente caffè.

da ITALIA-NEWS.IT

I commenti sono chiusi.