Morto in ospedale Francesco Pedace, 44 anni di Cambiago accoltellato durante una lite al bar di Pessano con Bornago

ambulanza notte treAccoltellato dopo una lite al bar
La vittima, 44 anni, è morto in ospedale
L’uomo era stato colpito con violenza lo scorso 8 novembre, dopo un violento diverbio del quale non si conoscono ancora i motivi

Il bar di Pessano con Bornago, fuori dal quale si è consumata la lite (Newpress)Il bar di Pessano con Bornago, fuori dal quale si è consumata la lite (Newpress)
È morto sabato notte all’ospedale San Raffaele di Milano per le gravi ferite riportare l’uomo accoltellato da un conoscente, lo scorso 8 novembre, a Pessano con Bornago. Francesco Pedace, 44enne di Cambiago, era stato aggredito in un bar in via Piave da un conoscente, arrestato la sera stessa dai carabinieri di Vimercate. Ora la posizione dell’aggressore si aggrava divenendo l’accusa quella di omicidio volontario. I motivi del diverbio alla base dell’aggressione sono ancora al vaglio degli investigatori.

L’AGGRESSIONE – La vittima, incensurata, era stata aggredita e ferita con violenza da F. F., 36 anni, pregiudicato. Pedace, con ferite profonde su tutto il corpo, era stato trasportato d’urgenza al San Raffaele. Secondo le testimonianze raccolte dagli investigatore, i due sarebbero arrivati alticci alla festa organizzata dal proprietario del bar al centro del paese. Il diverbio era iniziato all’interno del locale, dal quale entrambi erano stati allontanati proprio per evitare che la situazione degenerasse. Gli altri partecipanti alla serata li avevano persi di vista, per poi trovare il corpo sanguinante della vittima a terra, fuori dal bar. A quel punto, avevano chiamato subito il 118.L’aggressore, rimasto ferito per la foga con la quale aveva assestato i fendenti, era stato arrestato con l’accusa di tentato omicidio. Da quanto era emerso i due litigavano spesso ma, finora, i motivi che hanno scatenato la rabbia dell’aggressore non sono stati accertati.

da corriere.it

I commenti sono chiusi.