Morto Marius Florian Lungu 26 anni incidente in moto sul dosso di Buonviaggio

Marius Florian LunguMorto a 26 anni sulla provinciale: “Era un ragazzo d’oro”
Il giovane che ha perso il controllo della moto e si è scontrato frontalmente contro un’auto era un saldatore, andava a lavoro in ditta. Il ricordo del titolare

Il dosso di Buonviaggio dov’è avvenuto il tragico incidente in cui ha perso la vita Marius Florian Lungu

TRAGEDIA della strada poco dopo le sette di ieri mattina sulla provinciale di via Buonviaggio, sul dosso che collega da una parte Valeriano e dall’altra Carozzo. Nel terribile schianto frontale di una moto di grossa cilindrata contro una utilitaria che procedeva nel senso opposto, ha perso la vita un saldatore di ventisei anni, di nazionalità romena. La vittima si chiamava Marius Florian Lungu e abitava a Sarzana in via Emiliana 20.

Il giovane, che avrebbe compiuto ventisette anni il prossimo primo maggio, stava percorrendo la provinciale dalla Spezia verso Bottagna, quando, per cause in via di accertamento da parte della Polizia Stradale della Spezia, ha perso il controllo della potente moto, una «Honda CBR 1000», che ha invaso la corsia opposta schiantandosi contro la parte anteriore di una Up Volkswagen, alla cui guida si trovava una ventenne, G.N., residente a Vezzano, uscita miracolosamente illesa. Nel violentissimo impatto il giovane saldatore è volato sull’asfalto rimanendo privo di sensi. La giovane era in forte stato di choc. Scattava immediatamente l’emergenza con le chiamate al 118 La Spezia Soccorso. Sul posto intervenivano l’automedica Delta 1 con il medico e l’infermiere e un’ambulanza della Pubblica Assistenza della Spezia.

L’operaio appariva subito in condizioni disperate. Era in arresto cardiaco in seguito al politrauma: il medico e l’infermiere del 118 lo hanno defibrillato e il cuore ha ripreso a battere. Intubato, Marius Florian Lungu è stato trasportato, in codice rosso, al pronto soccorso del Sant’Andrea. Ma poco prima di arrivare all’ospedale, il giovane è tornato nuovamente in arresto cardiaco. Attorno al ragazzo si sono alternate le equipe del pronto soccorso e di Rianimazione, dirette rispettivamente dai primari Carlo Del Prato e Cinzia Sani. Nonostante le continue manovre rianimatorie, il cuore del giovane ha cessato di battere.

L’operaio romeno, celibe, si stava recando al lavoro a Ortonovo presso la ditta «F.B. Welding Srl», specializzata nel settore metalmeccanico e navale. Il titolare Massimiliano Fiasella è sconvolto per la perdita del suo dipendente. Ecco il suo ricordo: «Marius era un grande lavoratore. Stamani (ieri per chi legge, ndr) mi sono preoccupato perché non era ancora arrivato. L’ho chiamato al cellulare…. Poi più tardi è arrivata la tragica notizia che non avrei mai voluto sapere. Era un ragazzo d’oro, dalla grande professionalità e umanità. Lo conoscevo da diversi anni ma solo all’inizio di quest’anno l’ho assunto».

Il pm di turno, Luca Monteverde, ha disposto l’autopsia sulla salma del saldatore che sarà effettuata lunedì pomeriggio all’obitorio dell’ospedale Sant’Andrea della Spezia dall’anatomopatologa Susanna Gamba. A seguito del tragico incidente, il traffico su Buonviaggio è stato bloccato nei due sensi di marcia per tre ore con gravi ripercussioni sulla viabilità. I vigili urbani della Spezia hanno deviato il traffico sulle gallerie della Variante Aurelia per i veicoli provenienti da Migliarina.

di Gian Paolo Battini da lanazione.it

I commenti sono chiusi.