Morto Pietro Esposito a Modugno dopo due settimane dall’incidente sul lavoro con una pala meccanica

Modugno: incidente sul lavoro, operaio muore dopo due settimane di agonia
Pietro Esposito, meccanico di 42 anni, lo scorso 8 giugno era stato colpito alla testa mentre effettuava un’operazione di manutenzione di una pala meccanica. Dopo due settimane di coma, si è spento venerdì sera

Si è spento dopo due settimane di agonia un operaio barese di 42 anni rimasto coinvolto in un incidente sul lavoro lo scorso 8 giugno. La notizia è riportata dalla Gazzetta del Mezzogiorno. Pietro Esposito, meccanico, stava effettuando un’operazione di manutenzione di una pala meccanica, quando era stato colpito alla testa da un corpo contudente. Immediatamente soccorso dai colleghi e trasportato al Policlinico con un’ambulanza del 118, l’uomo era stato ricoverato in Rianimazione, nell’attesa di un miglioramento che potesse consentire ai medici un intervento chirurgico. Ma le condizioni dell’uomo, purtroppo, sono rimaste sempre stazionarie, fino all’improvviso peggioramento e al decesso, avvenuto venerdì sera.

La procura di Bari ha aperto un’inchiesta per fare chiarezza sulla dinamica dell’incidente, e per accertare le eventuali responsabilità dell’accaduto.

da baritoday.it

I commenti sono chiusi.