Morto Vittorio Dottori 20 anni mentre giocava a calcio con gli amici al Parco delle Caprette a Reggio Emilia

automedica-118Stroncato da un malore dopo la partita a calcio
Vittorio Dottori si è accasciato a terra davanti agli amici al parco delle Caprette poco dopo la partitella a calcetto. Lunedì i funerali in Sant’Anselmo

Si è piegato e terra dopo aver giocato a calcio con gli amici, spirando pochi minuti dopo tra le braccia dei dottori. Il 20enne Vittorio Dottori è morto giovedì pomeriggio per un malore improvviso che ha stroncato la sua giovane vita. Dottori stava giocando insieme ad un gruppo di amici nel parco delle Caprette. Un paio di scambi al pallone in allegria, interrotta in seguito, quando Vittorio si è accasciato a terra perdendo i sensi. Gli amici gli si sono fatti intorno, cercando di capire cosa fosse capitato all’amico. Il ragazzo, però, non rispondeva ai loro richiami, facendo subito capire che la situazione doveva essere molto grave. Da lì è partita la chiamata al 118, che ha inviato sul posto i sanitari per cercare di rianimare il giovane. Insieme all’ambulanza è giunta anche l’automedica. Secondi interminabili, che non hanno risollevato però le speranze, facendo subito temere il peggio.
Dottori è stato immediatamente trasportato al pronto soccorso dell’ospedale Santa Maria Nuova di Reggio. I medici hanno subito provato a capire i motivi del malore che ha portato alla sua morte. Ma non c’è stato nulla da fare per lui. Il funerale è stato fissato lunedì pomeriggio alle 13.45. Si partirà dalla camera mortuaria del Santa Maria Nuova con un corteo che raggiungerà poi la chiesa di Sant’Anselmo, nella quale verrà officiata la funzione.

da la gazzettadireggio.it

I commenti sono chiusi.