Napoli Chievo 1 a 1 gol di Sardo e Albiol video


Napoli-Chievo 1-1: Albiol salva Benitez
Pareggio al San Paolo, partenopei fermati da due pali e una traversa

Recupero in extremis per il Napoli nel primo anticipo della 21.a giornata di Serie A. Al San Paolo la squadra di Benitez pareggia 1-1 con il Chievo e fallisce l’avvicinamento alla Roma, che rimane momentaneamente a +3 dai partenopei. Veneti in vantaggio al 18′ con Sardo, pari degli azzurri con Albiol, che segna all’88’. Napoli anche sfortunato: per i partenopei due pali di Mertens e una traversa di Insigne.

LA PARTITA

Al San Paolo “Davide” ferma “Golia”. Un pareggio meritato, conquistato con la testa e con le gambe. Il Chievo stoppa il Napoli al termine di una partita molto intensa e ricca di spunti tattici, che confermano i punti deboli dei partenopei in fase di non possesso e ridimensionano le ambizioni degli azzurri. In campionato, infatti, Juve e Roma corrono. Dietro, invece, il Napoli “zoppica” e va a corrente alternata. E non è solo una questione di organico, sembra più un problema di equilibri. La banda di Benitez, infatti, è impostata per giocare a trazione anteriore, con solo due uomini a far legna in mezzo al campo. Se fai la partita, nessun problema. Ma se è una giornata no, con tanti errori di misura come col Chievo, allora son guai. E infatti gli uomini di Corini sfoggiano una prestazione maiuscola. I veneti giocano compatti, con cinque a centrocampo sempre pronti a ripiegare sulla linea difensiva sugli attacchi dei partenopei. Nei primi minuti il Napoli prova a forzare il fortino gialloblù, ma gli spazi sono pochi e non si passa.

Hamsik, arrugginito, non ha il solito passo e si pesta spesso i piedi con Mertens, che insieme a Callejon è l’unico a puntare la porta e a rendersi pericoloso. Il belga però pensa solo ad attaccare e, quando Sardo sale, Reveillere è tutto solo a difendere la fascia. Esattamente come nell’azione del gol del vantaggio gialloblù. Il laterale destro del Chievo parte palla al piede, dialoga con Thereau e si presenta senza difficoltà davanti a Rafael, battendolo con un missile all’incrocio. Rete inevitabile, che dovrebbe far riflettere Benitez sì in chiave mercato, ma sopratutto in chiave tattica. In avanti al Napoli manca la solita velocità nelle ripartenze, Mertens prende un palo e Higuain sbaglia incredibilmente un gol a porta vuota. Non è serata, è evidente. E il primo tempo si chiude con il Chievo avanti di un gol.

Nella ripresa il Napoli entra in campo con un piglio diverso. Il Chievo però è abituato alle battaglie e non si tira indietro. I veneti abbassano il baricentro e Benitez getta Jorginho nella mischia. Gli azzurri si svegliano, spingono a caccia del pareggio e aumentano la pressione. Si gioca solo nella metà campo del Chievo. Mertens non è fortunato e centra il secondo palo della serata su punizione al 65′. La partita si trasforma in un tiro al bersaglio, con i veneti che serrano le fila per difendere il risultato e cambiano modulo per cercare di limitare la pericolosità del Napoli. Il muro tiene. Entra anche Insigne e scheggia subito la traversa. Troppa potenza di fuoco per il Chievo. E per il pareggio sembra solo questione di tempo. E infatti arriva all’88’. Ci pensa Albiol a firmare in extremis l’1-1 dopo un cross del solito Mertens. La faccia è salva, ma Benitez avrà molto da riflettere.

LE PAGELLE

Sardo 6,5: tanta corsa e un gol. Costringe Reveillere a rimanere basso e si propone con grande continuità soprattutto nel primo tempo

Rigoni 6,5: metronomo della squadra. Quando serve si abbassa a supporto della difesa, in fase di possesso palla si inserisce e chiama palla
Thereau 6,5: sempre vivo. Leve lunghe, corsa e piedi buoni. E’ il punto di riferimento dei compagni per le ripartenze e quando serve tener palla per far rifiatare la squadra
Mertens 7: argento vivo. E’ l’uomo più in forma del Napoli in questo momento e si vede. Centra due pali e tiene sempre viva l’azione offensiva degli azzurri andando spesso al tiro. Sarà dura per Insigne rubargli il posto
Hamsik 5: arrugginito. Non ha ancora il ritmo partita, non va mai al tiro e non trova la posizione in campo
Higuain 4,5: sbaglia un gol incredibile nel primo tempo e patisce la marcatura stretta di Dainelli. Mai pericoloso

IL TABELLINO

NAPOLI-CHIEVO 1-1
Napoli (4-2-3-1): Rafael 6; Maggio 5,5 (33′ st Insigne 6), Albiol 6, Britos 6, Reveillere 5,5; Inler 5,5, Dzemaili 5,5 (11′ st Jorginho 6); Mertens 7, Hamsik 5, Callejon 6; Higuain 4,5.
A disp.: Reina, Contini, Colombo, Uvini, Cannavaro, Radosevic, Bariti, Pandev, Zapata. All.: Benitez 5,5
Chievo (3-5-2): Puggioni 6; Frey 6, Dainelli 6,5, Cesar 6; Sardo 6,5, Bentivoglio 5,5 (27′ st Radovanovic 5,5), Rigoni 6,5, Hetemaj 6,5, Dramé 6; Paloschi 5 (33′ st Estigarribia sv), Thereau 6,5.
A disp.: Silvestri, Squizzi, Pamic, Papp, Dos Santos, Kupisz, Lazarevic, Sestu, Pellissier. All.: Corini 6,5
Arbitro: Irrati

Marcatori: 18′ Sardo (C), 43′ st Albiol (N)
Ammoniti: Maggio (N); Cesar, Dainelli (C)
Espulsi: –

Stefano Ronchi da sportmediaset.com