‘ndrangheta 34 arresti della cosca Giampà tra cui tre donne

‘NDRANGHETA, COLPO ALLA COSCA GIAMPÀ:
34 ARRESTI. AI VERTICI C’ERANO TRE DONNE

CATANZARO – Un’operazione contro capi e gregari della cosca dei Giampà di Lamezia Terme (Catanzaro) è stata condotta da Polizia, Carabinieri e Guardia di finanza, che hanno arrestato 34 persone per associazione mafiosa, estorsione, usura, danneggiamento, armi e favoreggiamento.
Gli investigatori sono certi di avere inferto un duro colpo alla cosca, protagonista di numerose intimidazioni ai danni di commercianti ed imprenditori che hanno destato particolare allarme sociale.

LE DONNE ERANO IL ‘COLLANTE’ Era gestita da una commissione all’interno della quale un ruolo di primo piano era svolto da tre donne, la cosca Giampà di Lamezia Terme, colpita stamani dall’operazione »Medusa«, condotta congiuntamente da polizia, carabinieri e guardia di finanza. Le tre donne, arrestate dalla squadra mobile di Catanzaro, secondo l’accusa rappresentavano il collante tra i capi detenuti ed i gregari liberi, essendo coloro che portavano all’esterno i messaggi e le direttive dei boss.
Le indagini, coordinate dalla Dda di Catanzaro e condotte dalla squadra mobile di Catanzaro, dai carabinieri della Compagnia di Lamezia Terme e dai finanzieri del gruppo di Lamezia, hanno portato all’emissione di 36 ordinanze di custodia cautelare, 34 delle quali eseguite. All’operazione hanno partecipato 100 carabinieri, 60 finanzieri e 120 poliziotti. Numerose anche le perquisizioni eseguite.

da leggo.it

I commenti sono chiusi.