Pakistan torturato ed ucciso il giornalista Syed Saleem Shahzad

Trovato morto giornalista Syed Saleem Shahzad

Il giornalista pachistano, Syed Saleem Shahzad, corrispondente della Adn Kronos International (Aki) e collaboratore de La Stampa, è stato ucciso. Sul suo corpo, trovato ad Alamgir, a circa 200 chilometri da Islamabad sono stati trovati segni di tortura. Shahzad era anche responsabile dell’ufficio pachistano di Asia Times Online ed esperto di terrorismo islamico.

E’ di Syed Saleem Shahzad il cadavere rinvenuto nelle vicinanze della sua auto. Il veicolo era stato ritrovato dalla polizia oggi, nei pressi di Sara e Alamgir, a circa 150 chilometri da Islamabad. Il corpo del giornalista e corrispondente di Aki-Adnkronos International è stato riconosciuto dal fratello. Lo confermano all’Adnkronos fonti vicine al giornalista, che era scomparso da Islamabad domenica sera.

Shahzad, di cui si sono perse le tracce mentre stava recandosi ad un canale televisivo per un dibattito, era responsabile per l’Asia meridionale di Asia Times online, nonchè corrispondente dell’agenzia di stampa italiana Adn Kronos International (Aki) e collaboratore di La Stampa.

In un ultimo articolo venerdì il giornalista ipotizzava che l’attacco alla base Pns Meheran di Karachi dello scorso 22 maggio fosse stato realizzato da al Qaeda in seguito “alla rottura di negoziati con la Marina americana a proposito del rilascio di alcuni ufficiali arrestati per sospetta complicità con il gruppo terroristico”.

da RAINEWS24.RAI.IT

I commenti sono chiusi.