Palermo Chievo 1 a 3 Nocerino Pellissier Constant Pulzetti video gol

PALERMO DISTRATTO COL CHIEVO: 1-3
Rosanero con la testa alla Coppa Italia

Finisce come peggio non poteva terminare il campionato del Palermo che, in attesa della finale di Coppa Italia a Roma, si congeda dai propri tifosi crollando in casa contro un Chievo cinico e spietato. Palermo in vantaggio al 14′ con una papera di Squizzi sul destro di Nocerino e raggiunto dal solito Pellissier al 41′. Nella ripresa il tracollo. Prima Constant (67′) poi Pulzetti (80′), entrati dalla panchina, firmano il successo dei clivensi.

LA PARTITA
Finisce male – forse malissimo – il turbolento campionato del Palermo che cade in casa contro il Chievo nell’ultima uscita stagionale e dà l’addio (con ogni probabilità) a Miccoli e Delio Rossi con un brutto ko. Nonostante questo sono stati tanti gli applausi a fine partita, in parte indirizzati allo straordinario campionato del Chievo di Pioli che ha dimostrato ancora una volta grande cinismo lontano dal Bentegodi. Quasi tutti gli altri invece avevano come destinatari Fabrizio Miccoli e Delio Rossi che al Barbera potrebbero in futuro tornare solo da avversari. In quella che doveva essere una festa del popolo rosanero in attesa di migrare in massa verso Roma, gli unici a brindare sono stati Pellissier e compagni, bravi e fortunati nel trovare un Palermo con la testa completamente altrove. Troppo importante la finale di Coppa Italia per rischiare un contrasto in più, uno scatto repentino, una scivolata al limite. Meglio risparmiare energie per giocare al meglio la gara con l’Inter che metterà in palio il trofeo. Eppure la gara era iniziata nel migliore dei modi con la rete di Nocerino il cui destro ha trovato la partecipazione dell’impreciso Squizzi autore di una papera di fine stagione. Poi Miccoli ci ha provato due volte, non trovando il bersaglio nonostante la voglia di lasciare con un gol. Niente da fare. Infine il blackout con Pellissier a spegnere la luce al 41′ trovando un destro all’incrocio che ha ristabilito la parità prima dell’intervallo.

Con un campionato che non aveva più niente da dire il Palermo rimane negli spogliatoi con la mente e con le gambe, lasciando campo e occasioni al Chievo di Pioli. Proprio il tecnico sbanca il jackpot del Barbera con due assi nella manica: Constant e Pulzetti. La rivelazione del campionato conclude un ottimo contropiede, con un brutto errore di Cassani in chiusura, spedendo alle spalle di Sirigu la rete del sorpasso che corona un ottimo campionato. L’ex Bari invece dopo aver infilato un destro preciso e potente alle spalle del portiere rosanero, scarica tutta la sua rabbia per il poco spazio trovato durante l’anno. In tutto questo l’unico a non festeggiare è Moscardelli che in almeno tre occasioni si divora la gioia personale, prendendosela con il malcapitato palo più volte preso a calci. Alla fine solo applausi però, per tutte e due le squadre, perché in fondo la voglia di Coppa Italia è più forte di quella di contestare un gruppo giovane che ha dato tanto.

LE PAGELLE

Pastore 5.5 El Flaco è l’esempio lampante della poca voglia di rischiare quel qualcosa in più a campionato finito. Dribbla alla grande come sempre ma stando ben attento a qualsiasi contatto fisico, giocando quasi in pantofole e senza mai accelerare.

Miccoli 6 Saluta arrabbiandosi col tecnico per la sostituzione ma le sue condizioni fisiche sono tutt’altro che ottimali. Voleva il gol, lo ha cercato in più di un’occasione ma non gli è andata bene. A Palermo lo ricorderanno a lungo ugualmente.

Pellissier 7 Il Chievo dei miracoli è tutto nel suo capitano che ogni anno di più si rende protagonista di stagioni esaltanti. In coppia con Moscardelli sembra dare anche quel qualcosa in più, chapeau.

Moscardelli 6.5 Se solo avesse un po’ più di freddezza in zona gol sarebbe un signor attaccante da top club. Invece se la deve prendere col palo anche se l’unico colpevole in tutti gli errori sottoporta è la sua superficialità.

LA GARA MINUTO PER MINUTO

IL TABELLINO
PALERMO-CHIEVO 1-3
Palermo (4-3-2-1): Sirigu 6.5; Cassani 5, Munoz 5.5, Goian 5.5, Darmian 5.5; Migliaccio 6 (8’st Kurtic 5.5), Acquah 6 (31′ Liverani 5.5), Nocerino 6.5; Ilicic 5, Pastore 5.5; Miccoli 6 (17’st Pinilla 6). A disp. Benussi, Carrozzieri, Bovo, Nappello. All.: Rossi.
Chievo (4-3-1-2): Squizzi 5.5; Sardo 6, Morero 6.5, Andreolli 6 (37’st Cesar sv), Mantovani 6; Fernandes 6.5, Guana 6.5, Bogliacino 6.5 (16’st Pulzetti 7); Dimitrijevic 6 (14’st Constant 7); Pellissier 7, Moscardelli 6.5. A disp. Sorrentino, Frey, Luciano, Thereau. All.: Pioli.
Arbitro: Gallone di Alessandria
Marcatori: 14′ Nocerino (P), 41′ Pellissier (C), 22’st Constant (C), 35’st Pulzetti (C)
Ammoniti: Acquah (P), Fernandes, Andreolli (C)
Espulsi: nessuno

MASSIMILIANO CRISTINA da sportmediaset.com

I commenti sono chiusi.