Polizia contro i tagli del governo: protesta in piazza

Polizia in piazza contro i tagli imposti dal governo: presidi anche a Messina
A protestare le sigle sindacali di Siap, Silp per la Cgil, Coisp e Anfp, di concerto con le rispettive Segreterie nazionali

Presidio dalle 9 di questa mattina, davanti alla Questura ed alla Prefettura organizzato dalle sigle sindacali di Polizia Siap, Silp per la Cgil, Coisp e Anfp, di concerto con le rispettive Segreterie nazionali. Nel corso della manifestazione, indetta a livello nazionale, gli operatori di Polizia hanno distribuito un volantino per informare correttamente l’opinione pubblica, e spiegare le ragioni della protesta. Le Organizzazioni sindacali di Polizia lamentano le decisioni assunte dal Governo che mettono a serio rischio la possibilità di continuare a mantenere livelli accettabili di sicurezza e di tutela per i cittadini.

Purtroppo non è la prima volta che i Sindacati di Polizia pongono in essere una manifestazione contro l’attuale Governo. Le decisioni contestate sono principalmente quella contro i tagli alla sicurezza e per la tutela della specificità degli operatori. I tagli operati dal governo stanno avendo un effetto devastante, e rischiano di 0ridimensionare la capacità operativa delle forze di polizia, peraltro impegnate anche sul fronte dell’emergenza immigrazione.

Secondo le organizzazioni sindacali, inoltre, e’ incomprensibile l’accanimento del Governo nel non voler tutelare pienamente la specificità degli operatori del Comparto sicurezza, e l’immobilismo dimostrato sul versante del riordino delle carriere. Siap, Silp-Cgil, Coisp e Anfp denunciano infine un ultimo, inaccettabile, taglio: quello al monte ore del lavoro straordinario anche in sedi come Palermo, città di frontiera nella lotta alla mafia, che vede tagliata la sua disponibilità di circa diecimila ore, peraltro con decorrenza retroattiva, e cioè anche per il lavoro straordinario già effettuato.

da TEMPOSTRETTO.IT

I commenti sono chiusi.