Prato Calvana muore Franco Lori 11 anni durante una escursione del gruppo parrocchiale di Paperino

FRANCO MUORE A 11 ANNI DURANTE LA GITA IN MONTAGNA. IL PAPÀ: “NON AVEVA MALATTIE”

PRATO – Non ha retto il caldo e la fatica dell’escursione organizzata dal suo gruppo parrocchiale ed è stato colto da un arresto cardiaco, ed è morto. Si chiamava Franco Lori il bambino di 11 anni che ha accusato il malore più grave fra i componenti della comitiva parrocchiale soccorsa nel pomeriggio sulla Calvana, a Prato. Poi, la disgrazia. Il bimbo è stato trasportato in codice rosso al pronto soccorso dell’ospedale Careggi di Firenze, dove poi è deceduto. Durante la marcia in montagna molti altri bimbi si sono sentiti male. I vigili del fuoco stanno coordinando le operazioni di soccorso.

IL PAPÀ: “NON AVEVA MALATTIE” «Non mi interessa parlare con i medici. Ormai non possono guarirlo», ha detto il padre del piccolo Franco Lori, il bambino undicenne morto in seguito ad un ad un arresto cardiaco. La madre è la prima ad essere arrivata all’ospedale di Careggi, in lacrime, accompagnata dalla sorella e dalla nipote. Il padre, autotrasportatore, è arrivato dopo circa un’ora: era al lavoro sulla costa toscana quando ha saputo della morte del piccolo, che era figlio unico. L’ultima volta lo aveva visto ieri sera. «Non mi interessa parlare con i medici. Ormai non possono guarirlo», ha detto. La famiglia si era trasferita un anno fa da Poggio a Caiano a Paperino ed il piccolo aveva cominciato a frequentare la parrocchia ed avviato dagli stessi genitori al Gres, il gruppo estivo che ha organizzato la gita di oggi. «Lo abbiamo mandato sperando che si facesse nuovi amici, anche se lui preferiva stare in casa a giocare con il computer. Ora gli amici se li è fatti in Paradiso». Il padre del piccolo ha anche aggiunto che il figlio non aveva particolari malattie e che «era tifoso della Fiorentina: avrebbe voluto giocare a calcio, ma – dice ancora sotto choc e trattenendo le lacrime – era una schiappa…».

ARRESTO CARDIACO PRIMA DI PRANZO Si sarebbe sentito male prima della sosta per il pranzo il bimbo di 11 anni andato in arresto cardiaco durante un’escursione sul monte Calvana, sopra Prato. È quanto si apprende dai soccorritori. La comitiva è formata da una cinquantina di ragazzi tra gli 8 e i 17 anni più alcuni accompagnatori. Il bimbo ha accusato il malore dopo aver percorso a piedi con gli altri un tratto di sentiero di montagna per alcuni chilometri. Secondo primi racconti, lo avrebbero visto accasciarsi, poi un accompagnatore ha avvisato il 118.

BAMBINA: “ERO STANCA, POI LUI ÈSTATO MALE” «Stavamo camminando da un po’, eravamo quasi in vetta quando ci hanno detto che un bambino si era sentito male. Mi sono voltata e lo stavano soccorrendo». È il racconto di una bambina di dieci anni che faceva parte del gruppo soccorso oggi sulla Calvana a Prato. «Avevamo un po’caldo ed ero un po’ stanca – aggiunge – ma eravamo tranquilli. È una gita che facciamo ogni anno ed è sempre stato divertente». La piccola ancora non sa che il suo compagno è morto e quando le chiedono del viaggio in elicottero per tornare a Prato si apre in un sorriso e risponde: «Non c’ero mai salita prima d’ora. Ho avuto un po’ di paura ma è stato divertente».

GRUPPO PARROCCHIALE DI PAPERINO I bimbi appartengono alla parrocchia di Paperino, alla periferia di Prato, i bambini soccorsi oggi sulla Calvana. I ragazzi, via via che vengono soccorsi dall’elicottero, sono trasportati al comando provinciale dei vigili del fuoco di Prato, dove è stato messo loro a disposizione il locale della mensa e dove sono stati rifocillati.

SPOLA IN ELICOTTERO Sono stati evacuati con un elicottero dei vigili del fuoco che fa la spola tra il monte Calvana e la caserma dei pompieri di Prato i bambini di una comitiva soccorsi durante un’escursione: tra essi c’è un undicenne molto grave. I vigili del fuoco hanno organizzato voli ogni sette minuti perchè non sarebbero in grado di proseguire la marcia. Vengono evacuati a gruppi di 7-8 per volta. La comitiva era partita da Paperino di Prato ed aveva approcciato la Calvana da un sentiero presso la località Capo Bastone.

OGNI ANNO LA STESSA GITA, BIMBI SOTTO CHOC I bimbi che sono stati soccorsi sul monte Calvana che domina Prato erano in gita accompagnati da alcuni adulti tra cui il parroco di Paperino. La gita in cui erano impegnati è una «classica» che viene organizzata ogni anno dalla parrocchia con i panini portati da casa. Secondo le prime informazioni i ragazzi sarebbero stati choccati dal vedere il loro compagno accusare il malore per il quale adesso è stato portato in ospedale. Adesso vengono definiti come abbastanza tranquilli nella caserma dei vigili del fuoco di Prato, alcuni anche eccitati dall’imprevisto volo in elicottero. Alla caserma dei pompieri sono intanto arrivati alcuni dei genitori che, però, non hanno ancora visto i propri figli che sono all’interno della struttura dove sono anche visitati dal personale sanitario.

da leggo.it

I commenti sono chiusi.