Ravenna Auto cade in una voragine nell’asfalto video

Ravenna, auto sprofonda nella voragine. Gravi due donne

Ravenna, auto nella voragine. Il Comune: ”C’era stato un sopralluogo”
RAVENNA – Un improvviso cedimento dell’asfalto. E’ questa la causa di un incidente stradale avvenuto nel primo pomeriggio di venerdì in viale Manzoni, a Lido Adriano. L’auto, una “Fiat 600” con due donne a bordo, stava percorrendo l’arteria in direzione Ravenna. Improvvisamente si è formata la voragine e la vettura è stata letteralmente inghiottita. Le due occupanti, rispettivamente di 58 e 60 anni, sono rimaste gravemente ferite, anche se non sono in pericolo di vita.

Per liberarle dall’abitacolo si è reso necessario l’intervento dei Vigili del Fuoco, con una squadra ed un’autogru. Dopodichè sono stati affidate ai sanitari del ‘118’, presenti sul posto con due ambulanze e l’elimedica arrivata da Ravenna.  Una delle pazienti è stata trasportata all’ospedale ‘Maurizio Bufalini’ di Cesena, mentre l’altra al ‘Santa Maria delle Croci’. Per ricostruire la dinamica del sinistro sono intervenuti i Carabinieri. L’arteria è stata chiusa al traffico dalla Polizia Municipale.

A causare la voragine è stato il cedimento della tubatura di scolo del canale ‘Ferrari’. Il manto stradale si è sgretolato al passaggio della ‘600′, con le due occupanti che di fatto non si sono accorte di ciò che stava accadendo. L’Amministrazione Comunale attraverso una nota ha rivolto “i più sentiti auguri di pronta guarigione alle due signore coinvolte nell’incidente causato dal cedimento strutturale di un tratto di viale Manzoni.  Siamo in contatto con i sanitari per seguire costantemente l’evolversi del quadro clinico”.

Venerdì mattina, prima dell’incidente, continua la nota del Comune, “addetti al Servizio strade del Comune hanno effettuato un sopralluogo a seguito di una segnalazione da parte della Polizia Municipale che, a sua volta, aveva ricevuto segnalazioni  in proposito. A questo sopralluogo non ha fatto seguito la chiusura della strada”.

Sul posto si è recato il sindaco di Ravenna, Fabrizio Matteucci, che “ha chiesto una relazione urgente e dettagliata agli uffici competenti sugli avvenimenti, anche nella loro cronologia, ivi comprese le valutazioni effettuate nel corso del sopralluogo stesso e risultanti dalla procedura informatica in vigore per la gestione di quelle segnalazioni.  Nulla sarà omesso nell’accertamento di eventuali responsabilità in questo gravissimo episodio”.

da romagnaoggi.it


I commenti sono chiusi.