Sacerdote ucciso con colpo di spranga alla testa morto Lazzaro Longobardi, 69 anni, parroco della chiesa di San Giuseppe, nella frazione Sibari di Cassano allo Ionio

carabinieri seraCalabria, sacerdote ucciso con colpo di spranga alla testa
Il corpo di Lazzaro Longobardi, 69 anni, parroco della chiesa di San Giuseppe, nella frazione Sibari di Cassano allo Ionio, è stato trovato da una fedele nel cortile della canonica. Aveva segnalato ai carabinieri richieste di denaro da parte di un conoscente. Alfano a mons. Nunzio Galantino: “Massimo impegno per la cattura dell’autore del delitto”

Un sacerdote, Lazzaro Longobardi, 69 anni, è stato ucciso stamattina a Cassano allo Ionio con un colpo di spranga alla testa. A trovare il cadavere, in un piccolo cortile vicino alla canonica di San Giuseppe, nella frazione Sibari, è stata una fedele. Don Longobardi aveva segnalato ai carabinieri, ma senza fare denuncia, che un conoscente negli ultimi tempi gli aveva chiesto più volte del denaro. La persona in questione, secondo quanto si è appreso, è tra le persone convocate in caserma dai carabinieri e viene attualmente sentito dagli investigatori.

Il sacerdote è stato ucciso mentre, presumibilmente, andava a prendere la sua auto. La spranga con la quale l’uomo è stato ucciso è stata trovata sotto il cadavere.

Longobardi era il parroco della chiesa della frazione Lattughelle, che dista 5-6 chilometri dalla chiesa di San Giuseppe, dove è avvenuto il delitto. A San Giuseppe il sacerdote ci viveva, ospitato in un alloggio annesso. Il corpo del sacerdote è stato trovato a terra e aveva una vasta ferita alla testa, dalla quale l’uomo ha perso molto sangue . La morte del sacerdote, secondo i primi accertamenti, risalirebbe ad alcune ore prima del ritrovamento del cadavere.

Il ministro dell’Interno, Angelino Alfano, ha telefonato in mattinata al
vescovo di Cassano allo Ionio e segretario della Cei, mons. Nunzio Galantino, esprimendo a lui e all’intera Diocesi le condoglianze per l’omicidio del sacerdote. È quanto si è appreso in ambienti della Curia. Alfano ha anche assicurato al vescovo il massimo impegno per la cattura dell’autore del delitto.

da repubblica.it

I commenti sono chiusi.