Sampdoria Bologna 1 a 1 gol di Gabbiadini e Diamanti video


Diamanti, all’ultimo respiro, risponde a Gabbiadini
La Sampdoria va in vantaggio al 61′ con l’ex di turno, il Bologna acciuffa il pari con un rigore realizzato dal suo capitano al 90′. Blucerchiati imbattuti in casa da quando Mihajlovic siede in panchina, terzo pareggio consecutivo dei rossoblù sotto la gestione Ballardini

E’ un pareggio che non serve a nessuno quello emerso oggi pomeriggio a Marassi: la Sampdoria sale a 22 punti in una fascia anonima della classifica, il Bologna resta al quartultimo posto con il Chievo a quota 18, una sola lunghezza sopra la zona rossa. Il primo tempo è una rassegna di falli e falletti, il secondo è la vera resa dei conti: Gabbiadini consuma la vendetta dell’ex, Diamanti sul gong mantiene il sangue freddo. La Cina è lontana per il capitano degli emiliani che, tramontata la trattativa milionaria con il Guangzhou di Marcello Lippi, si è rituffato anima e corpo nella causa rossoblù di cui resta l’emblema. Nonostante la beffa all’ultimo respiro, Mihajlovic conserva l’imbattibilità interna: 2 vittorie e 3 pareggi. Ballardini, da quando ha rilevato Pioli, fa collezione di X: 3 di fila. Così sarà dura salvarsi.
LA CRONACA
Inizia bene la Samp, che al 10′ recrimina per un rigore negato su Eder: Morleo arpiona il pallone ma anche le terga del brasiliano, Guida dice che è tutto lecito. Il Bologna, costretto a stare al proprio posto, azzarda di rimessa con Diamanti che al 20′ mobilita Garics: il terzino austro-ungarico crossa per Bianchi, l’ex granata non ci arriva con la punta dello scarpino. Poco prima del quarto d’ora accademico, Mustafi interrompe la fuga solitaria di Bianchi e chiude un primo tempo più falloso che altro.
I blucerchiati ripartono con il piede sull’acceleratore: Eder va giù tra Natali e Antonsson ma non si guadagna il dischetto, Krsticic su suggerimento di Soriano fallisce il tap-in, Eder sempre lui prova una rovesciata che timbra i cartelloni pubblicitari. La prima chance con la c maiuscola, però, è sul piattone di Soriano che, al termine di un mini-slalom in area piccola, trova Curci sull’attenti. E’ il preludio al vantaggio doriano che arriva al 61′: Krsticic ispira Eder, il brasiliano irrompe sulla destra, dentro per Gabbiadini che col piatto mancino realizza un comodo rigore in movimento. Il Bologna non ci sta e acciuffa il pari al suono della sirena: Costa non riesce a far sparire la coscia e sgambetta Christodoulopoulos, Diamanti dagli undici metri riequilibria la bilancia.
LA STATISTICA CHIAVE
Dopo 19 presenze con la maglia blucerchiata Gabbiadini raggiunge quota 6 gol, tanti quanti ne aveva segnati in 30 presenze con la maglia rossoblù la scorsa stagione.
IL MIGLIORE
EDER – Non è il giorno del decimo gol in campionato, ma quello dell’ennesima conferma: il brasiliano, con Mihajlovic in regia, è assoluto protagonista di questa Samp. Oggi assist per Gabbiadini e qualità da vendere.
IL PEGGIORE
Archimede MORLEO – Riceve la grazia da Guida che gli perdona la franata su Eder, ma non l’indulto da Ballardini che lo richiama al 65′: troppi errori in fase di contenimento per il terzino rossoblù.
LA DICHIARAZIONE
IL TABELLINO
Sampdoria-Bologna 1-1
Sampdoria (4-2-3-1): Da Costa 6.5; De Silvestri 6.5, Mustafi 6, Gastaldello 6, Costa; Palombo, Obiang; Gabbiadini 7 (88′ Sansone s.v.), Krsticic 6 (79′ Renan), Soriano 6.5; Eder. All. Mihajlovic 7
Bologna (3-5-1-1): Curci; Antonsson, Natali, Cherubin 5 (79′ Mantovani); Garics, Pazienza, Perez, Christodoulopoulos, Morleo 4.5 (65′ Acquafresca); Diamanti; Bianchi 5 (79′ Moscardelli). All. Ballardini
Arbitro: Guida di Torre Annunziata
Marcatori: 61′ Gabbiadini (S), 90′ Diamanti (B) su rig.
Ammoniti: Bianchi (B), Obiang (S), Gabbiadini (S), Costa (S)
Espulsi: nessuno

Joni SCARPOLINI  da eurosport

I commenti sono chiusi.