Ucraina arrestata Yulia Tymoshenko

“Libera subito dopo l’interrogatorio”

L’ex premier Yulia Tymoshenko «Intralciava l’inchiesta sul gas»

Yulia Tymoshenko, l’ex premier ed ex eroina della ‘Rivoluzione arancione’ che puntava all’integrazione occidentale dell’Ucraina e al distacco dall’orbita russa, è stata arrestata a Kiev. Lo ha annunciato il procuratore generale Oleg Pushkar, che ha motivato con i “ripetuto tentativi di intralciare le indagini” da parte dell’ex premier, oggi attesa per l’ennesima volta in procura per essere ascoltata sui contratti del gas con la Russia nel 2009. Tymoshenko, ha aggiunto il procuratore, “sarà portata davanti ai giudici con una scorta di polizia”.

La procura generale ucraina ha però smentito l’arresto della Timoshenko precisando che si tratta di un interrogatorio coatto dopo che l’attuale leader dell’opposizione non si era presentata alle precedenti convocazioni. Il viceprocuratore generale ucraino Renat Kuzmin ha precisato che la Timoshenko tornerà a casa dopo l’interrogatorio, come riferisce l’agenzia Interfax. In precedenza, Oleg Pushkar, un dirigente della stessa procura generale, aveva ricordato che un tribunale rionale aveva consentito di fermare la Timoshenko e di portarla in procura per l’interrogatorio. Il partito dell’ex premier, nel sito internet, aveva sostenuto invece che ’Iulià era stata arrestata.

da lastampa.it

I commenti sono chiusi.