Un uomo di 42 ani di Codissago dipendente della Ecorav di Longarone si butta dalla Diga dl Vajont

diga_vajontSi getta davanti alla diga del Vajont:
muore dopo un volo di 250 metri
Aveva 42 anni e lavorava alla Ecorav. È uscito venerdì mattina
e si è lanciato da una delle feritoie della galleria della provinciale

LONGARONE – Si è staccato da questa vita gettandosi nel vuoto. Non si sa se in preda ad un momento di cieca disperazione o se guidato solo da quel male di vivere che, ieri mattina, lo ha fatto sparire dalla casa di Codissago già dal mattino presto.

L’uomo, 42 anni, dipendente della Ecorav di Longarone, si è lanciato nel vuoto da una delle feritoie della galleria che porta in territorio di Erto e Casso lungo la strada provinciale della Valcellina. Ha scavalcato la recinzione che protegge il dirupo, per compiere un volo di cira 250 metri, proprio davanti alla gigantesca diga che sbarra la valle del Vajont. E in fondo la morte. L’uomo, che viveva con la madre, non avrebbe lasciato alcun biglietto per spiegare il suo drammatico gesto.

di Lauredana Marsiglia da

I commenti sono chiusi.