Dipinto inedito di Van Gogh ritrovato per caso in una cantina

Viene alla luce un inedito di Van Gogh, era abbandonato in una cantina
Il dipinto ‘Le blute-fin’ del pittore olandese datato 1886 e disegnato su una piccola tela era stato lasciato dal 1984 all’interno di un deposito. Lo hanno trovato gli esperti del Museo Van Gogh che ne hanno confermato l’autenticità.

van_gogh_inedito_mulinoUn dipinto finora sconosciuto del pittore olandese Vincent Van Gogh (1853-1890) vede per la prima volta la luce. Si tratta di una piccola tela che raffigura un mulino a vento, intitolato ”Le blute-fin”, eseguito nel 1886.

Il mulino nel dipinto ad olio e’ fiancheggiato da una scala dalla quale scendono e salgono uomini ben vestiti degli ultimi decenni del XX secolo. L’annuncio ufficiale del ritrovamento e’ stato dato oggi dal Museo Van Gogh di Amsterdam, dopo aver eseguito una lunga serie di analisi scientifiche che ne ha confermato l’autenticita’ e l’attribuzione al pittore olandese. ”Si tratta senza ombra di dubbio di un suo dipinto”, ha detto un portavoce del museo.

Il quadro ”Le blute-fin” e’ di piccole dimensioni, misura 55 per 38 centimetri. E’ rimasto per 35 anni in un deposito di un museo della cittadina olandese di Zwolle. L’opera era stata acquistata nel 1975 dal collezionista e studioso d’arte Dirk Hannema, fondatore del Museum de Fundatie di Zwolle, in un’asta a Parigi, dove non venne pero’ presentato come autentica di Van Gogh.

Il collezionista e’ morto nel 1984 e da allora i suoi eredi hanno mostrato poca attenzione al dipinto, tanto da relegarlo in un deposito. Sono stati infine i ricercatori del Museo Van Gogh, veri e propri 007 dell’arte, a scovare il dipinto inedito e a compiere gli studi necessari per l’attribuzione definitiva. Da domani il nuovo mulino a vento di Van Gogh sara’ esposto in mostra al Museum de Fundatie di Zwolle.

da ADNKRONOS