Vasili Kiryienka guga d’altri tempi vince la tappa del Sestriere

La fuga perfetta è firmata Kiryienka
A Sestriere vince il bielorusso

Vasili Kiryienka, bielorusso, corre per la Movistar
Scattato a 215 km dall’arrivo ha percorso gli ultimi 40 da solo
Sul traguardo la dedica a Tondo il compagno morto in Spagna

Il bielorusso Vasyli Kiryenka (Movistar) ha vinto la ventesima tappa del Giro d’Italia, la Verbania-Sestriere di 242 km. Una tappa che proponeva le ultime salite di questa edizione della corsa rosa, e che salite, a cominciare dal Colle delle Finestre, a quota 2178 con gli sei km di sterrato, 45 tornanti, pendenza media del 9,2 per cento e massima del 14 per cento.

Una grande impresa per il ciclista della Movistar, una fuga lunghissima 215 km, gli ultimi 40 da solo. Una fuga andata in porto nonostante i tentativi disperati di Rujano di riprenderlo. Sul traguardo di Sestriere, a quota 2035 metri, il bielorusso è arrivato tutto solo, con un ampio vantaggio.

Sul traguardo, Kiryenka ha levato le mani dal manubrio ed ha alzato le dita al cielo per ricordare il compagno di squadra Xavier Tondo, morto qualche giorno fa in un incidente in Spagna, travolto dalla porta del garage di casa che si era sganciata dalle cerniere mentre si accingeva ad uscire per un allenamento in vista del Tour de France

da lastampa.it

I commenti sono chiusi.