Venezia donna gondoliera

guggenheim-veneziaDa quando, nove secoli fa, le gondole avevano fatto la loro prima apparizione a Venezia, il mestiere del gondoliere è sempre stato esclusivo appannaggio degli uomini. Fino a ieri. A infrangere il tabù è stata una donna di 23 anni, sposata e madre di due bambini, che ha superato l’esame di ammissione alla scuola professionale. Lo scrive il Gazzettino di Venezia, spiegando la giovane si chiama Giorgia Boscolo e si appresta ora, superato l’esame, a seguire la scuola da sostituto gondoliere. Nel frattempo, però, ha una sorta di “foglio rosa”, che le consente di traghettare i clienti vogando a prua, alla presenza di un gondoliere professionale.
Negli anni scorsi aveva tentato la stessa impresa Alexandra Hai, una tedesca americana che però è stata bocciata alle prove pratiche. Giorgia invece si è piazzata 22esima in graduatoria. Una vittoria risicata, perché gli ammessi erano proprio 22. E lei aveva lo stesso punteggio di un altro candidato. E’ stata la sua giovane età a consentirle di passare davanti. Un risultato che le vale il rispetto dei colleghi maschi, ma che non scalfisce la loro convinzione che il gondoliere per eccellenza debba essere un uomo: “La tradizione – dicono – si scontra con la democrazia”. E poi allargano le braccia: “Adesso aspettiamo che le suore dicano messa”. Dello stesso parere il papà: “Sono orgoglioso di lei – commenta – ma penso sempre che il mestiere di gondoliere non si adatti ad una donna”. Giorgia però non si lascia scoraggiare. “Questa – spiega – è la seconda volta che provo a diventare gondoliere: la prima, due anni fa, è andata male per un soffio. Non ci credevo e ho ancora la testa fra le nuvole. Sono contentissima di poter realizzare il mio sogno, coltivato fin da piccola. Certo, ho ancora la scuola per sostituto gondoliere da frequentare e ci sono altre prove da affrontare. Ma il primo passo è fatto”.

da Apcom.it

I commenti sono chiusi.