Venezia mistero sulla morte di Carmen Zuin il figlio Emanuele Compagno 33 anni era stato minacciato da un gruppo di ragazzi su Facebook con una frase che diceva: Veniamo lì e ti bruciamo la casa

carmen zuin emanuele compagnoVENEZIA, MINACCE SU FB PRIMA DEL ROGO:
“VENIAMO LÌ E TI BRUCIAMO LA CASA”

CAMPOVERARDO – «Quando sono arrivato ho visto le fiamme e il fumo. Un inferno, ho subito pensato alla mamma. Era sicuramente dentro». È il racconto concitato, pronunciato con un filo di voce, di Emanuele Compagno, 33 anni, figlio di Carmen Zuin. Il giovane è avvocato e corrispondente della Bassa Riviera per Il Gazzettino.

Nell’ultimo anno Emanuele Compagno era stato minacciato da un gruppo di ragazzi su Facebook con una frase che diceva: “Veniamo lì e ti bruciamo la casa”. E poi, sempre di recente, aveva anche affrontato uno sfratto, con alcuni passaggi pesanti, che aveva fatto ad un inquilino che abitava in una casa di sua proprietà. Un alloggio che ora sta restaurando per andarci ad abitare. «Non so cosa dire – afferma – so solo che la mamma era una persona meravigliosa, sempre disponibile. Per me era molto di più di una mamma, era il mio mondo».

 
di Raffaella Ianuale da leggo.it

I commenti sono chiusi.