Yahoo licenzia anche il portavoce

yahooLa rivoluzione in casa Yahoo! continua senza interruzioni: dopo la cancellazione del portale Geocities e numerosi tagli, il colosso californiano annuncia il licenziamento del portavoce Brad Williams.
Da quando Carol Bartz ricopre il ruolo di presidente ed amministratore delegato di Yahoo!, l’azienda di Sunnyvale ha cominciato un processo di ristrutturazione radicale teso a far fronte alla crisi. Dal mese di gennaio è stato annunciato il taglio di 700 posti di lavoro, pari al 5% dell’intera forza di lavoro Yahoo!; nel corso degli ultimi giorni invece è stato confermato lo scioglimento del noto portale Geocities, grande protagonista dei primi “anni caldi” del web, che dovrebbe cessare di esistere entro il termine del 2009, e del servizio di video-editing online Jumpcut.
L’ottimizzazione della struttura di Yahoo! non è ancora terminata: il The Wall Street Journal riporta che al termine di una riunione, Carol Bartz ha deciso di licenziare il portavoce Brad Williams, che avrebbe già lasciato la compagnia. La decisa campagna di riduzione delle spese adottata dal nuovo CEO consentirà a Yahoo! di focalizzare le sue energie sulle attività più importanti, e di resistere all’impatto negativo della crisi economica ed alla crescita della rivale Google. Gli investitori sembrano condividere la strategia della Bartz: il titolo in borsa ha chiuso la giornata di sabato con un rialzo pari all’1.24%.
Federico Diana notebookitalia.it

I commenti sono chiusi.